16.10.2

La determinazione del “fringe benefit” dei veicoli assegnati in uso promiscuo ai dipendenti

La disciplina dei fringe benefit dei veicoli/motocicli/ciclomotori assegnati in uso promiscuo ai dipendenti è stata modificata dalla c.d. Legge Bilancio 2020 (art. 1, comma 632, L. 160/2019). In particolare, per i veicoli concessi ad uso promiscuo abbiamo due situazioni:

- contratti stipulati fino al 30.06.2020: confermata la tassazione nella misura del 30% dell’ammontare corrispondente alla percorrenza convenzionale di 15.000 km calcolato sulla base del costo chilometrico ACI, al netto dell’eventuale somma trattenuta al dipendente;

- contratti stipulati dal 01.07.2020: la percentuale applicabile all’importo corrispondente alla percorrenza convenzionale di 15.000 km risulta variabile in relazione alla classe di inquinamento del veicolo (di nuova immatricolazione) come di seguito specificato:

EMISSIONI DI CO2 DEL VEICOLO

% APPLICABILE

Fino a 60 g/km

25%

Superiore a 60 g/km fino a 160 g/km

30%

Superiore a 160 g/km fino a 190 g/km

40% (50% per 2021)

Superiore a 190 g/km

50% (60% per 2021)

In altre parole, il Legislatore, pur confermando la tassazione forfettaria imputabile ai veicoli concessi in uso promiscuo ai dipendenti, ha parametrato tale tassazione sulla base delle emissioni di CO2 del veicolo a condizione che lo stesso sia di nuova immatricolazione e concesso in uso promiscuo sulla base di un contratto stipulato a partire dal 01.07.2020.