02.09.21

Agevolazione acquisto “prima casa” riservate agli under 36

Vengono confermate le agevolazioni ai fini delle imposte indirette per favorire l’autonomia abitativa da parte di soggetti che non hanno ancora compiuto 36 anni nell’anno del rogito ed hanno un ISEE non superiore ad € 40.000 annui. Tali soggetti ora sono esonerati dal pagamento dell’imposta di registro e delle imposte ipotecarie e catastali.

L’agevolazione si applica agli atti traslativi a titolo oneroso della proprietà di “prime case” od atti traslativi o costitutivi della nuda proprietà, usufrutto, uso ed abitazione relativi alle stesse.

In caso di acquisto della “prima casa” soggetto ad IVA, agli acquirenti è riconosciuto un credito d’imposta di ammontare pari all’IVA corrisposta, che può essere utilizzato: in compensazione in F24; in diminuzione dell’IRPEF dovuta in base alla dichiarazione da presentare successivamente all’acquisto; in diminuzione dalle imposte di registro, ipotecaria, catastale, sulle successioni e donazioni dovute sugli atti presentati dopo la data di acquisizione del credito. Tale credito d’imposta in nessun caso può essere oggetto di rimborso.

Infine, i finanziamenti contratti dai medesimi soggetti per l’acquisto, la costruzione, la ristrutturazione di tali immobili sono esenti dall’imposta sostitutiva, delle imposte di registro, di bollo, ipotecarie e catastali e delle tasse sulle concessioni governative.

Le predette disposizioni si applicano agli atti stipulati nel periodo dal 26.05.2021 al 30.06.2022.