06.04.18

Tracciabilità pagamento degli stipendi

Con alcune disposizioni inserite nei commi da 910 a 914 dell’art. 1 della legge 27 dicembre 2017, n. 205, il Legislatore impone, per qualsiasi prestazione lavorativa sia subordinata sia autonoma, la piena tranciabilità, a partire dal 1° luglio 2018, delle retribuzioni e dei compensi.

Rientrano gli stipendi ed i compensi relativi a:

- tutti i rapporti di lavoro subordinato;

- contratti di collaborazione coordinata e continuativa.

L’obbligo imporrà ai datori di lavoro ed ai committenti di corrispondere quanto dovuto al proprio personale attraverso bonifico sul conto corrente identificato dal codice IBAN dal lavoratore oppure tramite ulteriori strumenti di pagamento tracciabile.

Al datore di lavoro o committente che viola l'obbligo di pagamento tracciabile si applica la sanzione amministrativa pecuniaria consistente nel pagamento di una somma da € 1.000 a € 5.000.

Il comma 912 afferma che la firma apposta dal lavoratore sulla busta paga non costituisce, in alcun modo, prova dell’avvenuto pagamento della retribuzione.