16.07.19

Invio telematico dei corrispettivi

Come già anticipato nelle precedenti circolari, a partire dal 01.07.2019 vige l’obbligo di invio telematico dei corrispettivi giornalieri per chi ha conseguito un volume d’affari - risultante dalla dichiarazione IVA 2018 - superiore ad € 400.000.

Sul tema è intervenuto nuovamente il legislatore che, in sede di conversione in legge del c.d. Decreto Crescita, ha previsto che:

- per i primi sei mesi di vigenza dell’obbligo di trasmissione telematica, non sono previste sanzioni qualora si provveda all’invio telematico dei dati entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione;

- al termine del primo semestre di vigenza dell’obbligo di invio telematico dei corrispettivi, la trasmissione deve avvenire entro il termine di 12 giorni dalla data dell’operazione.

Tale periodo di moratoria per le sanzioni è individuato quindi come segue:

- dal 01.07.2019 al 31.12.2019 per i soggetti che, avendo realizzato nel 2018 un volume d’affari superiore ad € 400.000 euro, sono già tenuti all’applicazione anticipata dell’obbligo;

- dal 01.01.2020 al 30.06.2020 per la restante parte dei soggetti.

Per i soggetti già tenuti alla trasmissione telematica dei corrispettivi, che non si siano ancora dotati di registratori di cassa telematici, l’Agenzia delle Entrate, con il Provvedimento del 04.07.2019, ha definito le modalità alternative utilizzabili per la trasmissione telematica; in particolare potrà essere utilizzato uno dei seguenti servizi:

- un servizio che sarà accessibile all’interno dell’area riservata del portale Fatture e Corrispettivi e che consentirà di effettuare l’upload (caricamento) di un file contenente i dati dei corrispettivi (il file dovrà essere predisposto secondo il tracciato XML previsto per la trasmissione dei dati delle fatture relativi ad operazioni verso soggetti non residenti, non stabiliti, non identificati in Italia);

- un altro servizio web sempre accessibile all’interno dell’area riservata del portale Fatture e Corrispettivi, che consentirà la compilazione  dati dei corrispettivi complessivi giornalieri;

- una terza soluzione che consentirà l’invio dei dati dei corrispettivi giornalieri tramite un sistema di cooperazione applicativa, su rete Internet, con servizio esposto tramite modello di web service.