12.04.19

Brexit – Differito il termine di uscita dall’UE

Sulla G.U. dell’U.E. del 22.03.2019 è stata pubblicata la decisione UE n. 2019/476 del Consiglio Europea, che differisce i termini della c.d. Brexit, originariamente previsti per il 29.03.2019.

Le nuove date fissate dal Consiglio Europeo con la decisione 2019/476 erano:

- 22.05.2019 in caso di approvazione dell’accordo di recesso da parte del Regno Unito entro il 29.03.2019;

- 12.04.2019 in caso di uscita dalla U.E. senza accordo approvato entro la predetta data.

A seguito della mancata ratifica dell'accordo di recesso da parte del Regno Unito entro il 29.03.2019, come stabilito dal Consiglio Europeo, il nuovo termine previsto scadeva il 12.04.2019 (e non quindi il 22.05.2019).

Nella notte del 10.04.2019, dopo ore di vertice UE straordinario, è stato raggiunto un concordato: una proroga flessibile fino al 31.10.2019.

Per quanto sopra, fino alla data del 31.10.2019 e salvo ulteriori proroghe, gli scambi commerciali con il Regno Unito continueranno ad essere gestiti secondo le regole fiscali e doganali attuali.