02.08.18

Bonus pubblicità: le norme attuative

E’ stato pubblicato sulla G.U. 24.7.2018, n. 170, il DPCM n. 90/2018, contenente le disposizioni attuative per beneficiare del c.d. “bonus pubblicità”, il credito d’imposta calcolato sugli investimenti pubblicitari incrementativi effettuati in un determinato periodo da imprenditori, lavoratori autonomi ed enti non commerciali.

Rientrano tra le spese agevolabili le spese sostenute per l’acquisto di spazi pubblicitari/inserzioni commerciali effettuate tramite:

- stampa periodica/quotidiana (nazionale o locale) anche “on line”;

- emittenti televisive/radiofoniche locali (analogiche o digitali).

Per beneficiare dell’agevolazione è necessaria la sussistenza di un investimento incrementale”, ossia che il valore complessivo dell’investimento effettuato sia superiore almeno dell’1% di quello sugli stessi mezzi di informazione dell’anno precedente.

Il credito d’imposta è pari al 90% - per micro imprese, PMI e startup innovative - o al 75% -per le grandi imprese e gli altri soggetti - del valore incrementale degli investimenti effettuati.

Sono esclusi dall’agevolazione i soggetti che non hanno sostenuto nell’anno precedente alcuna spesa pubblicitaria.

Per gli investimenti effettuati nel periodo 24.06.2017 – 31.12.2017 il soggetto interessato deve inviare un’apposita istanza telematica dal 22.09.2018 al 22.10.2018.

Entro il 21.11.2018 il Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria provvederà alla Pubblicazione del Provvedimento di attribuzione dell’ammontare del credito d’imposta spettante; solo successivamente il credito potrà essere utilizzato in compensazione tramite mod. F24 (ad oggi non è ancora stato istituito il relativo codice tributo).